Cavatellini con ceci e cavolo nero

I cavatellini con ceci e cavolo nero uniscono in un primo piatto la tradizione pugliese e quella toscana.

I cavatelli con i ceci sono uno dei tanti piatti tipici della nostra regione, la Puglia. Pasta fatta in casa, legumi coltivati nella zona, sono gli ingredienti principali di una ricetta che ha per noi tutti i profumi dell’infanzia. Oggi ve la proponiamo con un’aggiunta: il cavolo nero.

Da quando abito a Firenze ho iniziato a conoscere e apprezzare questo ortaggio, purtroppo spesso difficile da trovare nel resto d’Italia. L’ho aggiunto in questo piatto e credo che gli dia un tocco in più!

Scarica l’infografica per avere sempre con te la ricetta

CAVATELLINI CON CECI E CAVOLO NERO

PROCEDIMENTO:

Mettete a bagno i ceci secchi in abbondante acqua fredda per circa 12 ore. Potete aggiungere un pezzo di alga se l’avete a disposizione: renderà i legumi più morbidi e più veloci da cuocere. Se potete, cambiate l’acqua un paio di volte nel corso dell’ammollo.
Trascorso il tempo, iniziate a preparare il soffritto. Sminuzzate la cipolla, il sedano, la carota e l’aglio e versate questo trito in una pentola capiente. Aggiungete dell’olio extravergine d’oliva e fate soffriggere a fuoco dolce per qualche minuto.
Scolate i ceci dall’acqua dell’ammollo. Aggiungeteli al soffritto e ricoprite tutto con abbondante acqua (circa tre o quattro dita sopra il livello dei ceci).
Lasciate cuocere per circa 3 ore a fuoco lento. Aggiungete il sale solo quando la cottura sarà quasi ultimata.
Nel frattempo, pulite il cavolo nero lavandolo per bene e togliendo le coste più dure. Tagliatelo a listarelle e, a circa mezzora dalla fine della cottura dei ceci, aggiungetelo in pentola.
In un’altra pentola, mettete a bollire dell’acqua salata e fatevi cuocere i cavatellini (o qualsiasi altro formato di pasta preferiate). Scolateli, uniteli ai ceci, aggiungete un po’ di pepe e servite ancora caldo.

Lascia un commento